sabato 6 ottobre 2018

ELOGIO DEL NULLA ASSOLUTO

#ELOGIO DEL NULLA ASSOLUTO.
( Erasmo da Pescara )
- Non voglio più uscire, mormora il ragazzo a suo padre:- fuori c'è solo il Nulla.
Essere arrivati a questa conclusione, così presto, mi desta un'ansia di ritorno.
Come quando mio nonno, prima della fine, mi prese in disparte e mi disse che la sua vita era stata solo un susseguirsi di fatiche e tragedie. -Tu, cerca di fare di tutto perché non accada anche a te. - Fuggi da questo Paese cinico, ingrato e baro dove, a primeggiare, sono solo dei banditi #perennemente incravattati.
La vecchia #bagascia, che sembra appena uscita da un film di Pasolini, mi guarda con l'occhio da trota. Si è appesa tutti i pendagli possibili ma nessuno la degna di uno sguardo. Il tramonto l'ha colta di sorpresa. E' morta da tanto tempo, ma non se n'è accorta nemmeno. Tutt'intorno un via vai di #donnette che ricordano #Fontamara. Caro #Ignazio, come vorrei fossi ancora tra noi. Il Nulla assoluto imperversa su questa città chiamata D'Annunziana. Ma che, di Gabriele, vorrebbe liberarsi. Anche nel ricordo. La sua adesione al Fascismo lo rende indigesto ai nuovi #Capibastone. Ogni tanto, degli irriducibili nostalgici del Ventennio, celebrano la sua ascesa al cielo. Ennio, invece, è stato dimenticato. #Flaiano indica la strada della #Movida con un monito che nessuno ha letto mai. I neo ricchi, e i potenti di turno, non li vedi mai. Se non in televisione a scambiarsi premi e prebende; oltre le poltrone.
Non si fanno mai una #vasca tra la folla nei giorni di festa. Si rinchiudono nei loro decadenti ed esclusivi Circoli privati e indossano l'aria da mistici del pensiero. Gli #Incappucciati si sentono eterni. Per questo muoiono in silenzio. Senza avvisi e funerali. 
Il nulla assoluto è come l'aria che #respiri: zozza, inquinata, piena di polveri sottili e piombo a profusione che, oltre che renderti un'ebete, ti costringe spesso a fare la fila, per ore e ore, presso il locale #Lazzaretto che, in gergo, chiamano Ospedale. Regno della Nullità per eccellenza. E, per finire, ci sono gli ex #notabili; oggi tutti aderenti alle Logge massoniche. Alla ricerca perenne, e spasmodica, di una poltrona, una prebenda, un cavalierato, una presidenza.
No, non voglio uscire, fuori c'è solo il Nulla.
Erasmo da Pescara - G. R. -