domenica 7 ottobre 2018

Accerchiati dai questuanti

Accerchiati dai #questuanti
Soprattutto nella tradizione cristiana, la questua è l'atto di andare di porta in porta a elemosinare offerte, soprattutto in cibo, in genere con significati connessi alla penitenza o al voto di povertà. La questua ha l'obiettivo di sostentare la comunità di religiosi ed effettuare opere di carità per i poveri. 
@
E' il lavoro più redditizio inventato dall'uomo - i primi a farlo furono i fraticelli - con la scusa di sostenere il Convento. Oggi è diventato lo sport preferito da chi non ha trovato altri sbocchi nella vita. In Italia sono milioni. A volte la esigono anche con minacce, la questua.
@
La Giustizia italiana - unica al mondo - assolve ogni delitto commesso da chi delinque per sostenersi. Non avendo alternative, solo in Italia ci si può dare allo spaccio, al furto, alle estorsioni. Assolti perché lo fanno per necessità.
@
Il cittadino comune, quello che vota #Salvini per rabbia o altro, è l'obiettivo primario di tutti i criminali: #Politicanti che li estorcono con tasse infinite, #Mafie con estorsioni, #Ladri con furti e minacce, #Banche, #Assicurazioni, #Stato, #Regioni, #Comuni e la Chiesa. 
Pagati tutti questi #balzelli, comprese le bollette stratosferiche, cosa rimane?
Sudditi e devoti dello smartphone, ogni italiano ne possiede tre, rimane la guerra dei GIGA, delle tariffe, delle furbizie.
Tutti si sentono più furbi degli altri. Magari rubando GIGA con il Wi - Fi.
E' sera, si ritorna a casa dopo l'ennesima battaglia combattuta e ci si sprofonda nei divani comprati a rate. Si accende la tele e ci si riempie il cervello di #monnezza mediatica ad uso e consumo dei padroni del vapore.
Domani, dicono, è un altro giorno.
La puoi chiamare vita, questa?
G.R.