mercoledì 11 luglio 2018

The Wall: la Rete come un #tritacarne

The Wall: la Rete come un #tritacarne.
Nell'ultimo concerto, Roger Waters è stato costretto a cantare The Wall.
Qualcuno lo dovrebbe far vedere a #Salvini. La sovraesposizione: se all'inizio genera followers e consensi, dopo un po stanca, annoia, ammorba la gente.
E andiamo a finire - tutti - in quel famigerato tritacarne umano che sono i Media e la Rete. Sei anni su Facebook sono una eternità. Se la convivenza genera odi e rancori, figuriamoci vedere tutti i giorni le stesse persone.
Un altro personaggio #stonato è #Saviano. La sua opprimente presenza sta generando un rifiuto generalizzato.
E' così anche per noi. Per tutti.
G.R.