domenica 15 luglio 2018

SINISTRI FIGURI

SINISTRI FIGURI.
Questo non è il miglior governo che si poteva avere; ma è l'unico possibile in questo particolare momento storico. Almeno stanno cercando di riparare tutti i danni provocati dai precedenti governi rossi e blu. Oltre che ridarci una speranza. Il partito della #Borghesia ( Massoni ) non perde occasione per attaccarli in tutti i modi possibili. Anche ricorrendo a strategie alla POL POT.
Questi #Sinistri #Figuri che vestono Hugo Boss, hanno i Rolex Mariner ai polsi, conti correnti stracarichì di soldi male - guadagnati, barche in tutti i porti della penisola, mi fanno veramente pena. La #Boldrini ( la loro Giovanna dì'Arco ) doveva essere esiliata e cancellata dalla storia. Ricorrendo alla legge romana.
Gli sbarchi continuano ad un ritmo tale che, senza un deciso intervento della Comunità Internazionale, tra pochi mesi saremo sommersi da gente che approda e non ha nessun futuro. Se non quello di delinquere.
Lo ricordo anche ai tanti AMICI che si dannano l'anima per fare in modo da essere apprezzati per il loro finto #buonismo.
Il #buonismo, in tempi avari come questi, genera solo tragedie.
G.R.


sabato 14 luglio 2018

THE WAR

THE WAR
- Comunque vada a finire questa guerra, bisogna essere grati al nuovo operatore #Iliad che ha costretto #Tim #Vodafone #WindTre a darsi una mossa con offerte low cost. Non ci piace, affatto, il boicottaggio nei confronti di questa nuova compagnia. Per avere la portabilità, i Signori del Vapore, si prendono anche 15 gg. Con il consenso di chi dovrebbe controllare e non controlla una beata mazza.
G.R.


venerdì 13 luglio 2018

L'ITALIA DEGLI IDIOTI STATALIZZATI

L'ITALIA DEGLI IDIOTI STATALIZZATI.
Non ci posso ancora credere. Rileggo quanto avvenuto, in sequenza, e mi rendo conto che questo Paese è in mano a dei veri Idioti.
Tutti abbiamo avuto a che fare con le truffe di #Enel Energia, #Edison, #Eni gas e luce ecc. Ma non avremmo mai pensato che si potesse arrivare a tanto.
L'operato degli addetti di #Tim va esaminato da illustri sociologi  che ci devono illustrare come questa azienda possa andare avanti. 
Come possa continuare a esistere.


NON CI POSSO CREDERE !!!


BENVENUTI NEL NUOVO FAR WEST


Silenzio: si ruba.


UN PAESE ALLA TOTALE DERIVA ETICA E SOCIALE.

giovedì 12 luglio 2018

Non ci posso credere...


"Oggi è giornata storica, almeno per il simbolo che rappresenta questa decisione che dopo oltre 30 anni sancisce un principio chiaro, se hai versato i contributi allora il vitalizio ti spetta, se non hai versato no". Così il vice premier e ministro per lo Sviluppo economico e per il Lavoro Luigi Di Maio a Unomattina sul taglio dei vitalizi. "È un principio di giustizia", sottolinea, aggiungendo: "mi avevano sempre detto che non si poteva fare. Siamo arrivati noi e in meno di 100 giorni li abbiamo tagliati". 

mercoledì 11 luglio 2018

ABRUZZO: RECORD POVERTA'


Le famiglie in stato di povertà sono aumentate del 5,7% rispetto all’anno precedente, passando dal 9,9% nel 2016 al 15,6% nel 2017. 
Un dato inquietante: delle 550.000 famiglie abruzzesi 86.000 vivono in povertà relativa, praticamente UNA famiglia su SEI.
Fonte ISTAT

Radical chic

Il problema dei #RadicalChic non è il #Rolex o l’attico a New York, il problema è che pretendono accoglienza sulle spalle degli altri. https://t.co/FHHFPOv0Th

The Wall: la Rete come un #tritacarne

The Wall: la Rete come un #tritacarne.
Nell'ultimo concerto, Roger Waters è stato costretto a cantare The Wall.
Qualcuno lo dovrebbe far vedere a #Salvini. La sovraesposizione: se all'inizio genera followers e consensi, dopo un po stanca, annoia, ammorba la gente.
E andiamo a finire - tutti - in quel famigerato tritacarne umano che sono i Media e la Rete. Sei anni su Facebook sono una eternità. Se la convivenza genera odi e rancori, figuriamoci vedere tutti i giorni le stesse persone.
Un altro personaggio #stonato è #Saviano. La sua opprimente presenza sta generando un rifiuto generalizzato.
E' così anche per noi. Per tutti.
G.R.


martedì 10 luglio 2018

Dai un'occhiata al Tweet di @GiorgiaMeloni: https://twitter.com/GiorgiaMeloni/status/1016671797830438913?s=09

SCOMUNICANTI !!!


Guerre di religione?
Non credo proprio; sono stragi dettate da profonda ignoranza, inciviltà, fanatismi veri o presunti.
Esiste una umanità che è stata allevata proprio per questo.
Accade a due passi dall'Europa; che resta passiva e inerte. Forte del suo assurdo modo di pensare. Della sua miopia. Di un benessere pacchiano.
Di un egoismo sconfinato.
G.R.

LA GRANDE CIVILTA' MUSULMAMA.


LA GRANDE CIVILTA' MUSULMAMA.


LE RELIGIONI...PACIFICHE


lunedì 9 luglio 2018

Assedio all'Europa

#Assedio all'Europa.
- Se in #Libia ci sono diverse decine di migliaia di migranti africani pronti a imbarcarsi per l'italia, tra la Turchia e il Libano ci sono sei milioni di profughi.
A tenerli fermi nei campi alle porte del deserto ci pensano i finanziamenti europei: tre miliardi di euro la scorsa primavera per il biennio 2018 - 19.
Questa gente fugge, soprattutto, dalle nuove dittature: Assad - Erdogan ecc.
Chi ha permesso questo scempio ( America ) oggi se ne lava le mani.
G.R.


La storia siamo noi...

La storia siamo noi...
Nell'Europa medioevale il Cristianesimo, rifacendosi in parte anche ai pensatori stoici dell'età antica, contribuì a diradare l'importanza che la schiavitù ricopriva nella società e nell'economia. Per quanto fosse riconosciuto il ruolo indispensabile della schiavitù in quei campi, una nuova coscienza morale e religiosa impediva che si facesse uso di schiavi battezzati alla fede cristiana, o che si riducessero in schiavitù nemici che, al momento della cattura, già aderivano a tale fede.[4][5][6]. Almeno fino all'Età dei Comuni, comunque, la schiavitù continuò a rivestire un ruolo importante nella grande proprietà fondiaria, e accanto a questa c'era la servitù della gleba, che costituiva la principale istituzione di lavoro forzato dell'età medioevale applicata ai contadini privati della libertà (villani) che a differenza degli schiavi dell'età classica però non erano considerati "beni" ma "soggetti" con alcuni diritti[7], ancora alcune rare forme di schiavitù vera e propria riguardanti i servi e le ancillae.
Anche i conventi, ad esempio in Inghilterra, si servivano del lavoro degli schiavi. Si trattava però di sopravvivenze del sistema antico, a cui la Chiesa generalmente si opponeva.[8] Nell'anno 1102 un concilio cattolico a Londra severamente vietava il traffico di schiavi che definiva nefarium negotium (traffico infame)[9]
Con l'arrivo dell'età dei comuni, attorno all'XI secolo, ragioni demografiche, unite a un generale movimento degli uomini dalle campagne verso le città, portarono a un netto alleggerimento del ruolo della schiavitù nell'agraria e nell'industria, che tuttavia venne compensato da un aumento dell'uso degli schiavi nell'ambito della casa e dei servizi alla persona.[4] Alla fine del X secolo la schiavitù era praticamente eliminata in gran parte dell'Europa. Carlo Magno, ad esempio, proibì ai cristiani di utilizzare altri cristiani come schiavi, benché spesso il divieto non venisse osservato. Nell'Europa medievale la schiavitù in parte si ridusse anche perché la Chiesa estese a tutti gli schiavi l'accesso ai sacramenti e riuscì a far abolire la schiavitù nelle terre dei re cristiani[10]. Provvedimenti abolizionisti furono presi anche dal potere laico dei Comuni: si ricordi ad esempio il Liber Paradisus, un libro contenente il testo di legge emesso nel 1256 dal Comune di Bologna, con cui si proclamò l'abolizione della schiavitù e la liberazione dei servi della gleba.


Catone il Censore

Catone il Censore.
#Ceterum censeo Cathaginem esse delendam.
Così gridava Catone il Censore dentro il Senato romano. Ostinato nel voler distruggere, del tutto, Cartagine. A giustificare la Terza guerra punica fu la sicurezza dello Stato. A Cartagine Kaputt non seguì, certamente, un periodo di pax romana. Anzi, esattamente il contrario.
Questa ossessione generale sulla questione migranti ci insospettisce.
Con i problemi gravissimi che affliggono il Paese, con le urgenze di una manovra finanziaria complessa e dura, non è più possibile tollerare i titoloni dei giornaloni che, pro o contro, parlano solo di migrantes.
Plinio il Vecchio.


Plebe canaglia

PLEBE CANAGLIA.
Sui social esistono una infinità di gruppi ma nessuno conosce la loro Mission; che il più delle volte è solo la " pubblicità " di se stessi. Molti sono artefatti: - nel senso che rispondono a precisi comandi dei padroni del Vapore.
Per caso, solo per un errore, abbiamo pubblicato la nostra opinione sui Selfie in maglietta rossa, Rolex, attici americani e conti all'estero.
E' crollato il mondo; i servi, i clientes si sono adirati a tal punto da rovinarci la giornata. Esiste una #plebeincanaglita che, basando le loro vite, le loro aspirazioni solo sulla raccomandazione di qualcuno, si sono venduti l'anima al diavolo: cioè alla banca. Intesa come finanza. Il vero e unico nemico dell'Umanità. Siamo tutti prigionieri del Sistema immondo che hanno progettato per renderci mansuete pecore allo stazzo.
Per azzerare ogni merito, capacità, professionalità, sarebbero capaci di tutto.
La plebaglia infame è sempre più canaglia.
#Loro lo sanno e contano su questo.
QUANTO CAZZO E' DURA LA VITA PER CHI 
NON SA FARE UN CAZZO DI NIENTE.


domenica 8 luglio 2018

Un Paese di Miserabili

Quelli che ieri hanno inondato i social network di accigliati e riflessivi selfie in maglietta rossa. Dalle spiagge delle località di villeggiatura più alla moda mentre la servitù preparava il pranzo hanno eroicamente aderito alla campagna di don Ciotti. La maglietta rossa ce l'ho; mi mancano solo un Rolex e un attico a New York. Poi posso anch'io fare selfie alla Radical Chic.


MISERABILI

L'Italia che vorrei...

L'Italia che vorrei...
-Stamattina mi sono scontrato, verbalmente, con certi personaggi che sono il cancro di questo Paese. Esiste un'Italia che lavora, si dispera, pensa, guarda al futuro. Ne esiste un'altra - purtroppo - composta da Zecche e piccoli e grandi Parassiti. Quando, a questi ultimi, si domanda il senso della loro squallida esistenza, vanno in paranoia. Eccoli, allora, pronti a ribadire il Politicamente corretto e una educazione dietro cui trincerarsi.
La povera gente, gli onesti, i probi, sanno bene che avranno bisogno di questi parassiti; rintanati nei milioni di Uffici che lo Stato fa sorgere ovunque per riempirli di nuove e più feroci Zecche.
Solo che, ci sono momenti della Storia, dove balena una speranza.
Anche quella di non dover alimentare questa Pletora di infami giannizzeri con stipendi da sceicchi.
Quello che stiamo vivendo è uno dei quei momenti della Storia.
Prima che passi un altro treno ci vorrà molto tempo.
Vediamo di essere pronti a salire su questo.
G.R.


Zucchero - Oltre le rive

sabato 7 luglio 2018

Lucio Battisti - L'Aquila

Lucio Battisti - Nel Cuore Nell'Anima



#Quando anche un sorriso può fare rumore.




#NUOVI IDIOTI A PANEM ET CIRCENCES

#NUOVI IDIOTI A PANEM ET CIRCENCES.
- Vi lamentate, però rimanete curvi e rassegnati; - Si nasce e si cresce nello stesso pensiero. Si sono sempre lamentati tutti: i nostri vecchi che pensavano che il peggio non potesse arrivare e, invece, è arrivato. Anche le autorità lo sanno. Tanto che, qualche Sindaco, ha scritto: - Non pretendo mica che non vi lamentiate, ma fatelo almeno in famiglia, non in piazza o su Facebook, non nei corridoi del municipio. Abbiate almeno un pò di decoro.
A che serve lamentarsi? Serve per non scoppiare. Uno #sfogatoio.
- Ai nuovi #idiotizzati le autorità avevano fornito tutte le App possibili per rendere inerti i loro cervelli. A che serve pensare? 
Nella riunione indetta dai sindaci della costa si era convenuto che era necessario organizzare dei #Baccanali. Le chiameremo " notti bianche " propose il sindaco di Manoppello scalo. A imitazione delle Orge di romana memoria.
Tramite la Chat ( #aggratis ) furono inviate le disposizioni governative.
Panem et Circences.
Ecco, questo è il Nuovo che avanza, disse il Vicerè degli Abruzzi.
G.R.


venerdì 6 luglio 2018

#EFFETTI COLLATERALI

#EFFETTI COLLATERALI.
Uno dei peggiori effetti collaterali dell'Era degli Smartphone è che la gente va in giro senza cervello. La testa la lasciano a casa; come fosse un inutile orpello.
Al pari di una cravatta, un ombrello, un fazzoletto.
Nel caso il #segnale stenta ad arrivare, ecco che si vieni presi dall'ansia.
E mo...che faccio? Come ci torno a casa? A chi rompo i coones?
Su cento incidenti mortali, sulle nostre strade, il 90% deriva dall'uso del telefono in auto; il resto dalla disattenzione e dalla droga.
Siccome siamo troppi, e gli incidenti producono fatturato, lo Stato incoraggia l'omicidio con la speranza di sanare il Bilancio.
Per la strade si sentono pedoni gridare?
 ADDO' VI'? MA CHE CAZZ' STET' AFFA'? LA COCC ADDOV LI' LASCIAT?
Niente. Gli affari sono affari, la vita si è allungata e adesso non ci sono nemmeno più le guerre e le epidemie che decimavano la popolazione.
Ci decimiamo da soli; in una guerra perenne a chi è più deficiente.
G.R.


Non mi avete fatto niente; niente.

Non mi avete fatto niente; niente.
- Mi avete illuso, sin da bambino, che la legge era uguale per tutti. Dimenticando di scrivere che era On Demand. Che vivevo in una democrazia e, invece, è la più feroce dittatura della Storia; in quanto avete delegato ogni Potere alla Burocrazia infame e alla Finanza. Mi avete illuso che, se stavo male, potevo curarmi presso qualsiasi Ospedale; invece trovo solo dei Lazzaretti di manzoniana memoria dove nessuno manco si accorge se stai morendo.
Mi avete fatto credere in Enti e Istituzioni che sono solo dei Ladri di Stato autorizzati alla razzia. Quando ho avuto a che fare con uomini di Chiesa mi sono sempre dovuto parare il culo; e non in senso metaforico.
Mi avete illuso che, lavorando per una vita come una bestia, e versando i contributi all'INPS, avrei avuto diritto ad una pensione congrua. Mi avete truffato. Come sempre.
Eppure, anche stamattina, nonostante tutto, vi dico:
- NON MI AVETE FATTO NIENTE; NIENTE.
ANDATE AFFANCULO.
G.R.


giovedì 5 luglio 2018

Noi, gente di mare


Vallo a spiegare, il mare, a chi non c'è nato...
Vallo a spiegare che per noi gente di mare, il solo guardarlo, è già tutto.

martedì 3 luglio 2018

Vino e pane

I due uomini restarono seduti sulla soglia del tugurio e anche colui che aveva il dono della parola tacque.
G.R.


lunedì 2 luglio 2018

Tecnologia della Rete

Se segui un po' l'evoluzione tecnologica saprai già che per connettersi ad Internet alla massima velocità è necessario possedere una connessione a fibra ottica, l'unica in grado di rimpiazzare efficacemente l'ormai obsoleta linea ADSL.
Ma quando parli di fibra con un operatore (specie se devi cambiarlo), difficilmente ti saprà dire che tipo di tecnologia verrà adoperata per la tua casa.
Gli operatori (sbagliando) parlano di "fibra" anche quando fibra non è, o meglio si sfrutta solo una parte della connessione in fibra ottica.
Per poter essere preparati quindi ti presenterò in questa guida due le sigle più utilizzate per identificare la tecnologia in fibra "mista", ossia VDSL e FTTC.
Dopo aver letto questa guida saprai benissimo come muoverti e come non lasciarti più ingannare da offerte "fibra" che fibra non sono (o che lo sono fino ad un certo punto).

Se vuoi attivare una connessione in fibra ottica l'unica tecnologia coerente con questa definizione è la FTTH, ossia la fibra che arriva fin dentro casa tua in sostituzione della vecchia presa telefonica.
Se sei coperto dalla tecnologia FTTH il cavo a fibra ottica dovrà essere posato dentro casa tua ed arrivare con una presa e un cavo speciale (quindi è necessario l'intervento di un tecnico per sostituire la presa telefonica).
Una volta sistemata la presa basterà collegare il modem fibra offerto dall'operatore (non puoi utilizzare altri tipi di modem) per sfruttare il segnale ad alta velocità senza più utilizzare i fili di rame (i doppini utilizzati per il telefono e per l'ADSL).



Nelle grandi città è possibile trovare questo tipo di tecnologia con relativa facilità (gli operatori hanno investito molto in tal senso), mentre nei comuni più piccoli posare la fibra ottica per renderla disponibile in FTTH è spesso controproducente per gli affari, perché non ci sono abbastanza utenti in grado di garantire un ritorno degli investimenti. 
Per compensare a questa possibilità (considerando che ci sono davvero tanti comuni di piccole e medie dimensioni in Italia) si è deciso di adoperare un altro tipo di tecnologia con il cavo in fibra ottica, che possiamo identificare come tecnologia "mista".

FTTC: la fibra ottica arriva fino all'armadio

Per poter offrire contratti a velocità più elevate dell'ADSL nei comuni di medie e piccole dimensioni si è deciso di puntare sulla tecnologia FTTC, ossia di portare la fibra ottica fino all'armadio di distribuzione presente in una strada o in un quartiere, per poi servire i singoli utenti tramite il cavo di rame già presente (non è necessario cambiare presa telefonica, quella del telefono e dell'ADSL va già bene per la FTTC).

Questa tecnologia mista non può definirsi propriamente fibra ottica, ma è un buon compromesso per poter superare le velocità offerte dall'ADSL con il minimo disturbo da parte dell'utente (che di fatto dovrà solo cambiare modem!).
Sfruttando la tecnologia FTTC potrai navigare a velocità vicine ai 100 o 200 Megabit al secondo (in download), un deciso passo in avanti rispetto ai 7-8 Mega che molti operatori offrono ancora in ADSL.

Puoi riconoscere se è presente questo tipo di tecnologia guardando attentamente gli armadi presenti vicino casa tua o in prossimità del tuo palazzo: da qualche anno hanno modificato gli armadi per renderli identici a quelli presenti qui in basso, con la parte superiore spesso etichettata come "Fibra ottica TIM".



Se vedi questo tipo di armadio sotto casa tua o nei pressi del tuo quartiere, molto probabilmente potrai beneficiare della tecnologia FTTC.

VDSL: cosa significa?

Con VDSL identifichi il tipo di connessione con cui sfrutti sia il rame sia la fibra ottica per collegarti ad Internet. 
Di fatto è sinonimo di FTTC, visto che identificano lo stesso tipo di tecnologia.
Mentre gli operatori preferiscono parlare di fibra o di FTTC, nei modem vedrai comparire la scritta VDSL2 quando utilizzi la tecnologia FTTC (si utilizza solo VDSL2 in Italia, quindi quando si parla di VDSL si sta parlando sempre di VDSL2)
VDSL2 dispone di diversi profili sfruttabili; in base al profilo che possiedi potrai beneficiare di una diversa velocità di connessione:

- 8b: fino a 50 Megabit al secondo in download

- 17a: fino a 100 Megabit al secondo in download

- 30a: fino a 200 Megabit al secondo in download (non usato in Italia)

- 35b: fino a 300 Megabit al secondo in download

Mantenendo quindi la tua presa di casa e sfruttando la VDSL2 potrai connetterti a velocità un tempo raggiungibili solo con la fibra FTTH!

Meglio fibra ottica o VDSL?

Se hai la possibilità di scegliere è ovviamente preferibile puntare sulla fibra ottica (FTTH) perché otterrai minori distrurbi ed interferenze, viaggerai a velocità stabili e potrai beneficiare dei futuri aggiornamenti di linea senza dover cambiare di nuovo tutto.

Se nella tua zona è disponibile solo la VDSL (FTTC), ti consiglio di approfittarne e attivarla il prima possibile: il salto di velocità nella maggior parte dei casi giustifica qualsiasi costo aggiuntivo (le VDSL costano anche 10€ in più al mese
rispetto alle ADSL).

Come scoprire se sono coperto da fibra ottica o VDSL?

Prima di muoverti a stipulare un nuovo contratto con un operatore per avere la fibra ottica o la VDSL, controlla sul sito di Fibermap se il tuo indirizzo è coperto dai servizi in fibra.
Il sito è raggiungibile qui -> Fibermap