sabato 20 gennaio 2018

#Italia: Patria dei Parassiti Sociali

#Italia: Patria dei Parassiti Sociali.
- E' in corso, a Pescara, il Convegno nazionale degli aspiranti Parassiti sociali.
Di gente che non ha mai fatto una beata #minchia nella propria vita, e che ora, forti del #Carretto offerto dalle circostanze, ambiscono a questo ruolo eterno.
Ci asteniamo dalla cronaca dei fatti e delle motivazioni indotte.
La Primavera stenta ad arrivare...
G.R.


Gli sgommati- Napolitano incarico esplorativo a Bersani


mercoledì 17 gennaio 2018

#FARISEI

#FARISEI.
- Un saluto tramite mail e una cartolina ( vecchia ) dove, a stento, si vede un seno mezzo nudo. Nulla che faccia pensare a...
Nemmeno dopo due minuti arriva il Censore Fariseo Z. che blocca l'account.
Con tutti i delitti, i crimini, le nefandezze, gli omicidi, le dichiarazioni di odio puro pubblicate dal social del Fariseo, reo di tanta decadenza, se la vanno a prendere con mezzo seno di una donna sorridente e paciosa.
Signori, questa è pura e semplice Ipocrisia.
La stessa che vi distingue da sempre.
Andate affanculo.
G.R.




«Odio i tiranni e sono nauseato dai vigliacchi».

«Odio i tiranni e sono nauseato dai vigliacchi».
- Non giustifico nemmeno più il tanto degenerato " tengo famiglia ".
In tempi avari e cinici come questi, quanto sopra non giustifica nessuna viltà.
Quello che ho visto accadere, in questi ultimi anni, mi ha offerto l'occasione di ripensare l'uomo. Se, in #Fontamara, tutti potevano accampare una scusa per giustificare i loro atteggiamenti, nel 2018 è inaccettabile.
La viltà e l'arroganza fanno capolino in ogni dove; costringendoci a prendere provvedimenti anche estremi. 
Se al peggio non esiste limite alcuno, in Italia siamo andati oltre.
Basta vedere i volti delle persone che saremo costretti a votare per una ennesima legge ad personam. Per mettere una X da qualche parte, ti devi turare il naso, chiudere gli occhi e pregare; se hai un Dio a cui ricorrere.
G.R.


martedì 16 gennaio 2018

ITALIA A 5 STELLE OUT

ITALIA A 5 STELLE OUT.
Doveva essere il Nuovo che avanza; invece è solo una grande, immensa, infinita presa per il culo. Altro che democrazia online. Una disfatta. Una mistificazione.
Chi si è presentato candidato, alle Parlamentarie, si trova escluso a sua insaputa. Altri, invece, sono stati catapultati dai #soliti portavoce che, tanto portavoce non sono se, more solito, si comportano come i vecchi padrini DC.
L'Italia rischia di cadere dalla Padella dei partiti, alla brace dei 5 Stellati. Incompetenti è un aggettivo troppo benevolo. C'è una cattiveria di fondo che si traduce in un ostracismo miope e assassino.
La solita #Fiera di chi è più furbo, fregno e raccomandato.
SE DOVETE VOTARE 5 STELLE, RESTATE A CASA.
FATE UN BENE AL PAESE E A VOI STESSI.
G.R.


La guerra del voto online

La guerra del voto online.
- In Rete c'è una guerra in corso: quello del voto alle #Parlamentarie.
Una cosa che ho sempre osteggiato per le seguenti ragioni: le persone bisogna guardarle in faccia, sapere chi sono, da dove provengono, cosa sono riusciti a combinare nella loro vita. Invece, e purtroppo, i vertici 5 Stelle hanno scelto questo metodo che si rivela fallace in tutto. E l'abbiamo visto.
Tanto che, i primi esponenti dei 5 Stelle, erano quasi tutti #periti informatici. In Rete sono perennemente collegati i disoccupati, i parassiti, gli Hacker, i cazzeggiatori a vita e una marea di gente che non ha mai combinato nulla nella vita. Oltre a diversi milioni di pensionati. La gente in gamba lavora, suda, si dispera, si diverte. Non sta 24 ore su 24 a presidiare la Rete.
Quando scelsero ( piovve dal Cielo ) la candidata a governare l'Abruzzo, restammo di stucco. Nessuno di noi, 5 Stelle del Vaffa Day 2007, la conosceva.Chi era costei? e chi era Daniela Aiuto? Non lo abbiamo mai saputo.
Potremmo andare oltre; ne sappiamo tante di cose che, messe per iscritto, scatenerebbero un putiferio. Meglio il silenzio.
Non accetto, assolutamente che, chi non ha fatto mai nulla nella vita, possa dire a me, domani, cosa fare e come farla. 
Mi rifiuto.
Pertanto, ai 12.000 contendenti per un posto di lavoro, auguro di ritrovare un minimo di dignità, preparare le valigie, e partire per trovare - all'estero - un lavoro che ti dia la #dignità persa per strada.
Peppe Ricciutelli


lunedì 15 gennaio 2018

A un passo dall'Apocalisse

A un passo dall'Apocalisse.
- Se abbiamo messo il destino del mondo, nelle mani di questi due,
qualche domanda ce la dobbiamo porre sicuramente.
G.R.


domenica 14 gennaio 2018

Poveri per il prestigio sociale

Poveri per il prestigio sociale
In Italia quasi cinque milioni di individui, secondo i dati Istat, vivono in una condizione di povertà assoluta. Ciò significa che non riescono ad acquistare neanche i beni essenziali, necessari per un’esistenza decorosa. Alcune di queste storie sono al centro del documentario Inseguendo la felicità, un ritratto, a tratti duro e impietoso, della realtà quotidiana di un’Italia in difficoltà, in onda in prima tv domenica 14 gennaio alle 21.15 su Sky Atlantic HD e Sky TG24 Active e disponibile su Sky On Demand. Il documentario, prodotto da Sky e realizzato dalla Good Day Films di Michele Bongiorno e scritto e diretto da Andrea Bettinetti, mostra uno spaccato di storie, purtroppo molto diffuse, di ordinaria povertà, senza analisi sociologiche e banalizzazioni, attraverso il punto di vista inusuale di Gabriele, “Compro-oro” romano, e Andreina, “Recupero-crediti” a domicilio che opera tra il Piemonte e la Lombardia. Entrambi affrontano quotidianamente le tragedie e la disperazione dei loro clienti, pur rimanendo capaci di mantenere vivo il loro lato umano.
@
Andreina, proprietaria di una piccola impresa di recupero crediti, tutti i giorni guida per chilometri alla ricerca di debitori “scomparsi” e dalle situazioni economiche drammatiche. Mentre fuori dal finestrino scorrono incessanti i paesaggi della Pianura Padana, la donna racconta che gli oggetti per cui le persone si indebitano sono perlopiù legati al prestigio sociale: auto, cellulari, abbonamenti per la palestra. Debiti facili da contrarre, a volte anche di importi modesti, ma difficili da restituire: nel 2016 il totale dei crediti insoluti è stato di 58,9 miliardi di euro, ma di questi solo 9,42 miliardi sono stati riscattati.
Mio nonno, ripeteva spesso che: non esiste la povertà se non c'è la sciocchità !!!
Si diventa poveri anche perché si è sciocchi. Leggeri, insulsi.
Pur di non variare il proprio status symbol l'italiano è capace di tutto.
Il tenore di vita, degli anni prima della crisi del 2007, è solo un ricordo.
La classe media è stata cancellata. Di proposito. Perché i Massoni Infami hanno voluto riportarci al Medio Evo.
 Pochi Signorotti e Principi Medioevali e una sconfinata, infinita pletora di peones.
Andare a votare, il 4 marzo, significa essere complici di questi Miserabili.
G.R.

Edito Gennaio 2018

#Oltre le solite apparenze.
Hanno una visione della vita che si ferma al tetto di casa propria. Non vogliono, e non sanno, andare oltre. i Notabili - Massonificati credono di avere il diritto eterno a godere di privilegi medioevali. Hanno dato, alla plebaglia, la possibilità di sentirsi parte di qualcosa votando. Non sapendo che è solo una grande finzione. Se votare contasse qualcosa, non ce lo farebbero mai fare.
- Hanno inventato la #protesta incanalando gli #scontenti verso Movimenti che sono i Pompieri di tale immenso disagio. Le televisioni asservite propongono sempre le stesse facce con finti dibattiti. Nel Far West della Rete, e dei Social, ognuno recita la parte assegnata.
I Nuovi #Lanzichenecchi lavorano a tempo pieno inondando i Social di Faxe News. In questo immenso ginepraio, in questa Suburra, si esaltano ladri e assassini. Nuovi eroi del terzo millennio.
G.R.


sabato 13 gennaio 2018

Stiamo vivendo tempi non buoni, ma si preparano tempi peggiori


( Mala tempora currunt, sed peiora parantur)

Stiamo vivendo tempi non buoni, ma si preparano tempi peggiori.
Il 4 marzo, gli italiani, si troveranno a dover votare ( se vogliono ) personaggi tipici di questi tempi infami. - Cominciamo dal Centro Destra: Capitanati da un uomo che dovrebbe essere stato cancellato dalla memoria e dalla Storia di questo Paese ingrato. Con, al seguito, due cani da tartufi: annusano l'aria che tira, presso la Plebe Canaglia, ed esaltano sentimenti di odio e di disprezzo. - Il Centro Sinistra osa ripresentarsi con il Grande Menzognero e una pletora di peones attaccati al Carro del vincitore. Gli alleati sono anche peggiori: tutti Radical Chic conclamati.
Il Nuovo che avanza è rappresentato da un nugolo di giovanotti, senza arte ne parte, che vogliono partecipare alla festa. Anche loro vogliono spartirsi le briciole rimaste nelle tasche degli italiani. Come nei film di Fantozzi, non potevano mancare i Liberi ed Uguali. Una accozzaglia di gente che si è arricchita a sfregio in questi anni e che, ora, si presentano come i veri portavoce degli ultimi.
Fanno i " sinistrorsi " per sport e troveranno, anche loro, degli " Utili Idioti " che li voteranno.
Il Trio Bersani - D'Alema - Boldrini è quanto di peggio si poteva fare. E l'hanno fatto.
Chi vincerà? Non importa. Non crediamo assolutamente a questa gente. Dovremmo fare tutti come il grande filosofo Eraclito. Darci per dispersi.
Che la Fiesta cominci, dunque?
Noi, non ci saremo.
G.R.


venerdì 12 gennaio 2018

Sicurezza in Rete= Zero

Sicurezza in Rete= Zero.
Internet doveva essere la panacea di tutti i mali della maledetta #burocrazia.
Invece, per responsabilità oggettiva dei governi, che hanno permesso di tutto, è diventata una cloaca a cielo aperto. Il #cesso dell'Umanità.
Le Reti pubbliche, e private, nel silenzio più assordante dei Media asserviti, sono a disposizione di tutti i #predoni del Pianeta. Quasi tutto quello che avviene in Rete è monitorato da migliaia di Organizzazioni Criminali che rubano dati, foto, clonano Carte di Credito e si insinuano nella nostra privacy.
Contando sulla demenza generalizzata di tanti sciocchi creduloni. Non vi è alcuna difesa a tutto questo perché, il tutto, è stato progettato con fini occulti.
Programmi pieni di Bug, difetti, che costringono noi Utenti al continuo e inutile aggiornamento. Quelli che producono i Virus sono gli stessi che ti vogliono vendere l'antivirus. Un gioco al massacro.
Lo scopo è assolutamente criminale: non dare alcuna certezza, sicurezza agli Utenti, provoca un giro miliardario di truffe e di soldi. Che vanno a finire, direttamente, sui conti di chi ti ha venduto il PC o il Programma.
Nessuno opera per il tanto vituperato Bene Comune.
Il bene, non rende niente.
G.R.


giovedì 11 gennaio 2018

CRIMINI CONTRO L'UMANITA'

CRIMINI CONTRO L'UMANITA'
#Ricerca zero.
L'ultimo video pervenutoci riguarda la molecola scoperta, da due ricercatori italiani, che inducono le cellule tumorali al suicidio collettivo.
Le tante, infinite scoperte, che gioverebbero a lenire i dolori, e le preoccupazioni delle genti del mondo, vengono #secretate dalle Case Farmaceutiche cadute nelle mani di Multinazionali senza scrupoli. Lo scopo è sin troppo chiaro.
-Nessuno deve guarire; altrimenti si perde il cliente. Così compriamo medicine costosissime che sono dei semplici e inutili #Placebo. Arricchendo quella massa di Criminali che stanno dietro a questo immenso Business.
Sono coinvolti quasi tutti: Istituti di ricerca, Case Farmaceutiche, Professoroni, Ospedali, Informatori Para Scientifici. 
Le cure esistono; ma vengono somministrate solo ai Ricchissimi Massoni in strutture create appositamente.
Per il resto dell'Umanità nisba. Zero. Dei Placebo per depredare il Sistema Sanitario che approva la vendita di medicine senza alcun costrutto.
Ogni volta che un giornale riporta una #scoperta scientifica, dopo alcuni mesi, se ne perdono le tracce. Fanno sparire tutto quello che possa dare sollievo a questa Umanità.
E' solo questione di Affari.
Tutti sanno e Nessuno parla.
G.R.




mercoledì 10 gennaio 2018

martedì 9 gennaio 2018

#UN DESTINO CINICO E BARO.

#UN DESTINO CINICO E BARO.
- Rischio di passare per un #cacacazzo quando nessuno, come me, ama la vita, la buona musica, divertirsi, viaggiare. Amo la vita all'aria aperta, le mie montagne, il mare, la moto. Amo le donne - tutte - anche se ho il dono di una splendida compagna. Eppure, ogni volta, sin da piccolo, che ho dovuto avere a che fare con gli Uffici Pubblici ( tranne rarissimi casi ) ho dovuto prendere atto che, all'imbecillità umana, non ci sono limiti.
I Burocrati Massoni e Infami hanno rovinato la vita a mio nonno, a mio padre e a me. Mio nonno li malediva anche dal letto di morte. Anche mio padre.
Farò la stessa cosa anch'io.
Eppure, sembrerebbero esseri umani come noi.
Invece sono degli Alienati Criminali e Inetti.
INSIPIENTI.
G.R.


La dittatura dei #Notabili

La dittatura dei #Notabili.
L'Italia sta vivendo, senza che nessuno se ne renda conto, la più feroce, ignobile, oscena dittatura della nostra storia millenaria. Gli ex Notabili, raccontati da Ignazio Silone, si sono trasformati in " colletti bianchi " e, quasi tutti, appartengono a quella organizzazione para - criminale chiamata #Massoneria. Si sono impossessati di tutte le leve del potere e operano come i loro cugini Mafiosi. Forse anche peggio. Dirigono Banche, Comuni, Enti, Ospedali, Università, Esercito, Forze di Polizia. Un esercito di persone, senza arte ne parte, che si sono intrufolati ovunque generando una situazione irreversibile di schiavitù totale dei cittadini retrocessi a #Sudditi.
I disservizi, la mancanza totale di ogni rispetto per i diritti dei Sudditi, vengono celati da comportamenti da Corte Marziale.
Sono tanti; quasi tutti, vendendo le loro sporche anime alla Massoneria più cieca, ottusa, infame dell'Universo, si sono assicurati una carriera, uno stipendio e una poltrona. 
Sotto lo sguardo complice di uno Stato canaglia che, invece di combatterli e sradicarli dal Territorio, è complice. Uno Stato colluso con le peggiori organizzazioni criminali dell'Universo.
I Sudditi, in Italia, sono quasi 60 milioni. Nessuno di loro ha la forza, la voglia, di alzare la testa. Si godono la loro schiavitù giocando al Gratta 6 Vinci e facendo file infinite davanti a Nosocomi, Enti, Sindacati che li prendono, allegramente, per il culo.
La loro arma, più micidiale, nefanda, infame è una #Burocrazia asfissiante, ingorda, parassita e paracula. Oltre che #Ignobile.
La democrazia, se mai c'è stata, o è esistita, è solo un ricordo.
G.R.


lunedì 8 gennaio 2018

8 Gennaio 2018

#8 Gennaio 2018
E' iniziato un nuovo anno lavorativo; la prima impressione che si ha, tornando al lavoro, è desolante. I servizi resi al cittadino sono sempre più iniqui. Qualcosa di cui vergognarsi e, invece, sembra la prassi. Le #Poste fanno quello che vogliono; la posta viene consegnata a " cazzo di cane " e senza senso alcuno. Se arriva si grida al miracolo. Per un cambio di residenza occorrono due mesi. Le aziende di telefonia, multate dal Garante per i famigerati 28 giorni - 4 settimane - fanno orecchie da mercante. Tutto come prima, peggio di prima.
I banditi, che si nascondono dietro sigle di Partito, promettono di tutto: abolizione della Fornero, Abolizione del Canone Rai, Abolizione delle tasse scolastiche e universitarie, Abolizione delle tasse più assurde. Non dicono con quali fondi farebbero queste leggi. E' un gioco al massacro. Un mercato delle #balle più infami. Si gioca sporco: come sempre.
Si promette uno stipendio a tutti: con quali soldi non lo dice nessuno.
Sono nauseato da tanta faccia tosta. Eppure...nessuno dice niente.
Nessun commento, nessuna reazione.
L'Italia è davvero un Paese morto. Non esiste premio per chi lo merita. Non esiste castigo giusto per chi sbaglia.
Praticamente, ci considerano tutti delle #canaglie.
G.R.


domenica 7 gennaio 2018

#Correva l'anno 1982

#Correva l'anno 1982.
- Una mattina qualsiasi, insieme a tre finti amici, ci venne l'idea di acquistare la testata radiofonica " Radio Roseto " 104.300 Mhz. All'atto finale, come sempre accade quando si devono tirare fuori i soldi, rimasi da solo. E' stata una delle esperienze che più mi hanno formato il carattere. Con i politicanti di allora - ladri come quelli attuali - che cercavano, tramite l'Escopost, di farci chiudere. Credo che due generazioni, dell'intera costa adriatica teramana, siano cresciute con la nostra musica. La moda dei Cantautori era già passata, ma noi tenevamo duro.
Si annusava, nell'aria, la puzza di ladro e, quello che accadde poi, con Mani Pulite, per noi era solo la conferma di quanto denunciavamo ogni mattina.
Raf cantava: Cosa resterà di questi anni ottanta? Niente. Solo ricordi di gente che si accingeva a salire sui carri dei vincitori. La corsa all'oro, al ladrocinio, alle raccomandazioni, al posto fisso. Potremmo scrivere un romanzo di milioni di pagine; con tante storie di uomini e donne che si sono svenduti anche le brache e che, oggi, godono anche di privilegi e vitalizi assurdi.
La nostra musica, scelta brano per brano, era ed è eterna. Tra i ricordi le voci dei ragazzi che, ogni tanto, ci davano una mano. Gabriella D'Angelantonio, Nicola Celli, Peppino Colli, Nicola Carulli. 
Gli sponsor ci voltarono subito le spalle; le radio commerciali imperavano in ogni dove. Eppure, di quei dodici anni di attività, ho impresso ogni secondo. Ogni attimo di vita vissuta. I tanti concerti da noi organizzati con Roberto Vecchioni, Francesco Guccini, Ivano Fossati, Pierangelo Bertoli e il #Professore Franco Battiato.
Ci rubarono, per ben tre volte, i trasmettitori; con i Carabinieri a dirci che, se tiravamo pietre, raccoglievamo mattoni. Con il politico #fregno di allora che ci disse che " Se pisciate contro vento vi bagnate le scarpe ".
Grillo, a quei tempi, faceva ridere in RAI. Non era nessuno.
Raccogliemmo 457 denunce tutte estinte in Istruttoria. Ma le persone hanno la memoria corta. Si preferisce dimenticare. Conviene. Da perfetti ignavi e opportunisti. Come il 90% degli italiani di allora e di adesso.
La vita scorre; anche per noi. Ci siamo persi di vista ma, quando ci si incontra, gli occhi brillano ancora.
La baraonda in cui siamo precipitati poteva essere evitata. Sarebbe bastato un minimo impegno da parte di tutti. Così non è stato.
Affiora, a volte, qualche rimpianto per le tante energie spese in cambio di un oblio tetro e irriverente.
Però, come cantava #Pierangelo, noi possiamo urlare: i nostri giorni li abbiamo vissuti.
Peppe Ricciutelli



sabato 6 gennaio 2018

TO: SMARTPHONE DIPENDENTI

TO: SMARTPHONE DIPENDENTI
- So benissimo che siete il 90% della popolazione italiana; ma io non sono mai andato a caccia di consensi o di iLike. Me ne frego. Voglio solo dirvi che fate veramente schifo. Stamattina, percorrendo il tragitto Pescara - San Gabriele, abbiamo evitato, con le nostre moto, oltre 50 frontali. State sempre a guardare, smanettare, chattare: in ogni luogo e in ogni ambito. In auto siete dei #criminali; non guardate gli specchietti retrovisori, non vi fermare agli stop, non usate gli indicatori di direzione. Viaggiate, sempre, in corsia di sorpasso per evitare di sprofondarvi nei burroni: e lo fate a 40 all'ora. Siete sempre assorti, assenti dal contesto. Vi chiedo cortesemente " Stetev' a la cas' ". Siete degli idioti permanenti e tali resterete sino alla fine dei vostri giorni.
Un ultima cosa: Jetevn' affanculo.
Peppe Ricciutelli



giovedì 4 gennaio 2018

Pagando, s'intende - Roberto Vecchioni

Roberto Vecchioni - Polo Sud

SENZA PAROLE


LE PAROLE SERVONO SOLO A INGANNARE.
DI PAROLAI NE ABBIAMO SIN TROPPI IN QUESTO PAESE DI MERDA.

AVETE RIDOTTO L'ITALIA A UNA FOGNA.
UNA LATRINA A CIELO APERTO.

Nuovo anno e nulla cambia mai ...

- Avevano detto e promesso, milioni di volte, di rendere questo Paese un luogo migliore. Nei fatti, viviamo in un Girone Infernale. Da 30 a 45 giorni per una semplice pratica anagrafica. Mentre da una parte si spendono miliardi di euro per cablare paesini e città con la super fibra ottica, in pratica, devi andare a fare una fila infinita solo per comunicare che hai cambiato indirizzo. Online una beata minchia. D'altronde, cosa farebbero i milioni di burocrati incollati alle loro sedie? Come farebbero pesare il loro contributo alla nullità in cui sguazza O' Sistema?
A monte, di tutto questo, la Dittatura imposta dai Massoni Infami. Nell'indifferenza totale di un popolo ignavo, cinico e baro.
Abbiamo dedicato una vita intera alla Verità e alla Giustizia per poi renderci amaramente conto che non frega niente a nessuno.
#Popolo canaglia.
G. R.


Certezze - Roberto Vecchioni

Mariù - Roberto Vecchioni - Milady

Battiato "Oceano di silenzio"


DA 30 A 45 GIORNI.
PER UNA SEMPLICE PRATICA ANAGRAFICA.
- ALTRO CHE FIBRE OTTICHE E TUTTO ONLINE.
SIAMO RIMASTI AL MEDIO EVO.
G.R.

mercoledì 3 gennaio 2018

IL GIORNALE DELLE BUFALE

Le fake news ossia “notizie contraffatte” sono inventate e diffuse ad arte per un profitto che, in genere, è di tipo economico o politico. 
Esempio classico:
- L'Italia è in ripresa...
-I Terremotati sono felici nelle loro casette...
- La Sanità, in Abruzzo, decolla...
- Enel Energia è sempre con Te...
- Grande successo per il concerto di Capodanno...
- L'Abruzzo in ripresa; più occupati del ventennio...
- Aboliti i Vitalizi alla Regione...
- Abolite le pensioni d'oro, d'argento e di bronzo.
Amen...


lunedì 1 gennaio 2018

Vasco Rossi - Eh...già

Post di capodanno 2018

Post di capodanno 2018.
- Gli auguri arrivavano da ogni parte; un assedio.
Tra #messenger - #whats app - mail - ecc. ne contarono 17.786.765.
- Che la festa cominci, disse il Presidente alla ciurma, sempre in agguato, per sparare bombe vietate e scolarsi ettolitri di birra prodotta in China.
Infatti, anche la birra era #Taroccata. Come tutto il resto. Più che le feste del Natale, sembrava ( era ) la festa del dio #Tarocco.
Scorrendo le milioni di mail, gli sembrò che anche quelle fossero taroccate.
Erano riusciti a #Taroccare anche gli auguri. Oltre il bue e l'asinello.
- Quanto siete umani !!! Abbiate pietà, dissero in coro.
- Valutando bene, gli sembrò che anche la morte fosse una soluzione più che accettabile rispetto a quello strazio.
G.R.