domenica 2 luglio 2017

La Rete e le nostalgie...

La Rete e le nostalgie...
- Prima di questo millennio, le trovavi #scritte sui muri dei cessi. Era il risentimento che cova nell'animo di chi si sente penalizzato. A torto o a ragione.
Si vive con un senso di #nostalgia che confina con lo smarrimento. Così il passato è la disperata via di fuga di un Paese stupido e istupidito che si traveste e insegue l'Utopia. In faccia alla ferocia senza grandezza del turpiloquio di #Grillo e in risposta alla Rete dove è sempre pronta la pattumiera per smaltire ogni risentimento.
Solo il il tempo e la nausea del presente stanno rendendo rassicuranti gli amori di un passato che non può tornare.
Umberto Eco confessò di provare nostalgia per gli orribili anni '40.
Quando si tremava di freddo e di paura.
Qualcuno, addirittura, rimpiange il #Berlusconismo che, dopo 23 anni, non riesce a uscire dalla storia.
La Rete ha tradito e deluso tutti; soprattutto quelli che l'hanno progettata in un modo così orribile da pentirsene amaramente.
G.R.