mercoledì 21 giugno 2017

Quando morirò andrò in Paradiso perché il mio Inferno l'ho già vissuto

#Quando morirò andrò in Paradiso perché il mio Inferno l'ho già vissuto.
G.R.
La poesia è un sogno misterioso e affascinante che inonda di fiori e di profumi tutte le ore della nostra travagliata esistenza. Non vi è nulla di più libero, di più tradizionalmente indipendente, di più intensamente vissuto e sofferto come la poesia. Essa scaturisce dal profondo dell'Io con una forza dirompente che ogni cosa travolge e modifica.
Il poeta, in genere, è sempre proteso a scoprire " nuovi profumi ", a rischiarare opachi orizzonti.
Dario Lauterio - Un colpo alla porta - 1986.