mercoledì 5 aprile 2017

Corsi & Ricorsi: niente di nuovo sul fronte occidentale

Corsi & Ricorsi: niente di nuovo sul fronte occidentale.
La storia si ripete; sempre. L'amicizia tra #Trump e #Putin ci ricorda l'idillio di Stalin con Hitler. Josif non si sarebbe mai aspettato un attacco da parte della Germania nazista. Sappiamo tutti com'è andata. Repubblica o Impero? Democrazia o Dittatura? Repubblicani o Democratici? Da sempre l'uomo si trova a percorrere le stesse strade. La guerra dei cent'anni. Le guerre infinite tra Francia e Inghilterra. Gli spazi vitali. Le risorse energetiche. Le guerre per il carbone; il petrolio, l'acqua. 
Dopo gli sfracelli delle due guerre mondiali, gli oltre cento milioni di morti ammazzati, ci furono gli anni della guerra fredda. Le dittature comuniste, delle monarchie dinastiche, imposero il Terrore e la morte. Romania, Polonia, Ungheria, Ucraina, Albania furono gli Stati più sfortunati. I Ceausescu e gli Enver Hoxxa i dittatori più feroci. Oltre al macellaio Stalin.
Mentre l'Europa democratica avanzava verso il benessere, gli stati baltici e quelli sopra citati, oltre la ex Jugoslavia, pativano la fame e gli stenti.
- I cittadini americani, russi e europei, dimentichi dei massacri, hanno scelto di tornare indietro. I nuovi nazionalismi alla Trump, alla Le Pen, alla Putin, sono forieri di guerre a venire. E, stavolta, si corre il rischio di essere l'ultima guerra combattuta.  Avevamo raggiunto il benessere grazie alla democrazia. Le classi dirigenti hanno fatto in modo che i popoli loro soggetti si ribellassero al Sistema.
Ora non sanno come riprendere in mano la situazione.
L'Umanità intera ( vedi Siria ) sta morendo sotto lo sguardo indifferente dei cultori dell'ovvio. Abbiamo dato il Potere a uomini che non avranno alcuno scrupolo a cliccare sui tasti dei codici atomici.
Vivremo nel Terrore e nell'incertezza continua. Non saremo mai sicuri di niente.
Ogni conquista sociale sarà sacrificata in nome della Nazione. Della grande madre Russia o della opulenta America. L'Europa unita ha perso il treno.
L'ultimo treno verso la pace e la libertà.
G.R.