martedì 7 marzo 2017

#CUI PRODEST

#CUI PRODEST
La domanda è semplicissima: può un Paese un tempo composto da poeti, santi e navigatori andare avanti solo con le #truffe aggravate e continuate?
Per sopravvivere, visto che il lavoro manca, tantissima gente si adatta a ogni specie di truffa ai danni dei più deboli. Anziani in particolare. Quando squilla il telefono di casa è allarme generale: #truffatori in linea. Se suona il citofono scatta l'ansia : ti puoi ritrovare in casa ladri di ogni genere.
Lo Stato fa ancora peggio: a #Brecciarola ( CH ) hanno installato un semaforo che emette 12.000 multe al giorno. Basta che passi a 50,01 km/h e ti arriva la multa da 198 euro - 6 punti sulla patente. A #Montesilvano ( PE ) siamo alla farsa. Basta che respiri e ti appioppano multe di ogni genere.
Tra poco entrerà in auge il #Terrore. A un Ospedale specializzato in Tumori (CASERTA) hanno  venduto medicine false ( uso chemioterapico ) per svariati milioni di euro.
Si vive truffando a più non posso. Sapendo che lo Stato protegge ladri e malfattori con leggi degne di uno Stato indegno e criminale.
La liberalizzazione dell'Energia ha prodotto solo un aggravio dei prezzi e una scellerata e selvaggia caccia all'utonto.
Non abboccate all'amo delle promozioni: sono truffe a lungo termine.
L'Italia è il paese dei ladri autorizzati.
Scappate se potete. Sarà sempre peggio.
G.R.