martedì 7 febbraio 2017

#pane & companatico.

#pane & companatico.
Sono le 06,30 in una città qualunque della costa adriatica. Un fiume di gente invade le strade pigiando sui clacson. Tram e bus strapieni di ogni tipo di umanità. La città è in preda al caos gestito. Nessuno osa chiedersi più niente. Tutti hanno le cuffie alle orecchie e sembrano parte di un mondo alieno. I marciapiedi sono strapieni di ragazzi con gli immancabili borsoni alla moda e tutti intenti a smanettare i loro dispositivi. Ognuno nel suo mondo. Perso nei propri pensieri. Tutto questo accade per mettere insieme, a fine giornata, pane e companatico? Mentre le città della costa sono strapiene di gente di tutte le etnie, le cittadine dell'interno si svuotano lentamente. Le montagne e le colline non attirano più le nuove generazioni. I borghi fantasma sono una infinità.
Qualcuno s'inventò la necessità di guerreggiare per avere " spazi vitali ". Le generazioni successive preferiscono vivere nei formicai. Si presume che, di questo passo, nel 2.040, tutti vivranno dentro i formicai.
G.R.