giovedì 9 febbraio 2017

#Italia: i motivi di una disfatta annunciata

#Italia: i motivi di una disfatta annunciata.
Come ogni settimana, ci ritroviamo tra gli amici di sempre. - Teresa afferma che, visto quanto accade, ci stiamo giocando, inutilmente, la salute. E' stremata e racconta che il 90% dei suoi " amici " di Facebook, invece di pensare a qualcosa di interessante, passano la vita nella corsa perenne all'acchiappo. Continua, dicendo: - gente di mezza età, con foto taroccate, foto di copertina dove sono ritratti mogli, figli, nipotini, non hanno altro da dire che...
- Sono nauseata. Questo popolo ha il governo che si merita. Come i #romani hanno l'inutile, svagata, insipiente sindaca #Raggi. E la sua corte dei miracoli.
E' inutile lottare contro questa gente: tempo perso.
@
Hanno riempito uffici, Enti, Partecipate, Ministeri, di milioni di raccomandati della politica. Gente assunta per non fare niente. O solo danni.
Hanno fatto finta di eliminare le province con la legge Delrio. Una porcata immane. Le province badavano alle scuole, alle strade che ora sono tutte piene di buche e impraticabili. I soldi necessari per i #lavori da fare vanno a finire nelle tasche degli assunti perditempo. Tutte le risorse, estorte con tasse che sfiorano il 76% del reddito lordo, vanno tracimate negli #stipendifici.
Sono i " clientes " della politica. Una infinità.
@
Tra stipendi e pensioni d'oro, vitalizi a gogò, ladrocini di ogni genere, è un miracolo se riusciamo a sopravvivere. A tutto questo strazio, oltre i terremoti, le alluvioni, i furti a ripetizione, le truffe di ogni genere, una #Sanità da quarto mondo, importiamo anche milioni di immigrati alla canna del gas.
Lavoro vero per i giovani: zero. Prospettive: zero. Programmi: zero.
@
- Vedo negli occhi di Teresa una lacrima che scende piano piano. -Se penso a mio figlio mi sento un criminale per averlo messo al mondo.
 In questo Paese infame.