lunedì 18 giugno 2018

Lo Stato dové?

#Siamo tutti #Briganti?
Briganti e banditi si possono trovare in quasi tutte le parti del mondo e sono esistiti praticamente in tutte le età. Se li lasciarono dietro, nella loro scia tumultuosa, le guerre e le rivoluzioni; la povertà sembrava generarli dal suolo, e dovunque l'autorità dello Stato vacillasse, quelli spuntavano da tutte le parti, poiché erano loro medesimi dei piccoli Stati che prendevano a fare guerre private per conto proprio, come diceva il Machiavelli. In certo modo confermavano il bisogno che ha l'uomo di vivere nello Stato, perché quando la forma vera e propria dello Stato scompare, prende vita quel fenomeno che lo imita e lo copia con pessimi risultati: il brigantaggio.
Credo che la ragione di ciò stia nel fatto che gli Italiani hanno idealizzato il #brigante. Per loro il brigante è il prodotto dell'ingiustizia. Non esiste quasi epoca della storia né regione italiana che non abbia avuto i propri fuorilegge, sempre benvoluti.
Questi banditi ( anche della parola ) erano - e sono - in generale, tipi ignoranti, rozzi, in alcuno casi sciocchi e pazzi, spesso crudeli e non di rado codardi.
Ma le masse italiane dei poveri e dei diseredati, li hanno idolatrati e hanno amato teneramente il brigante perché ha il coraggio di tagliare i ponti con le ipocrisie sociali e non accetta la legge del ricco e del potente.
G.R.


Dov'è Lo Stato?
Premesso quanto sopra, che spiega il successo di serie tv come Gomorra - Suburra - ecc. passiamo alla descrizione che fa Sant'Agostino dell'Impero: il quale si chiedeva che cosa fossero gli imperi se non un brigantaggio su vasta scala. Anche l'Europa unita, nel senso classico, visti i comportamenti della classe dirigente, potrebbe essere associata a questa descrizione.
Vi furono banditi nel Far West americano, nelle steppe della Russia, nelle foreste di Germania. Ci sono oggi #briganti internazionali che sfruttano ogni possibile assenza di leggi e regolamenti per costruire imperi del Male.
Quello che arriva a noi, il commercio delle armi, della droga, degli esseri umani, dei #pezzi di ricambio per gente ricchissima, è solo la punta di un iceberg immenso e variegato.
In questo fosco contesto sono immersi personaggi famosi e famigerati che, con complicità occulte, dettano le loro regole. A cui, manco gli Stati, sono capaci di opporre una blanda resistenza.
Lo Stato che arriva al cittadino è uno Stato ladro, beone, esoso, negligente, avaro con i poveri e prodigo con i ricchi e potenti signori di sempre.
Le leggi vengono aggirate o comprate: in questo Stato tutto è in vendita: una promozione, una pensione indotta, un vitalizio a babbo morto, una poltrona in qualche misero C d A.
Le assoluzioni #taroccate sono all'ordine del giorno. Cane non mangia cane e Ladro non mangia Ladro.
Al 4.° liceo di Pescara, alcuni studenti hanno la stessa valutazione.
#Alcuni sono promossi; altri rinviati a Settembre. Ora esiste l'eufemismo dei crediti e dei debiti dove sguazzano personaggi che, in altri contesti, sarebbero solo dei convitati di pietra.
Pertanto lo Stato, e le sue pallide istituzioni, altro non sono che l'interfaccia del potere occulto dietro cui si nascondono interessi biechi e infernali.
Poste, Motorizzazione, Enel, Telecom, Alitalia, Scuole, Università...
In questi Enti ( sic ) lavorano - si fa per dire - una parte di quell'Umanità allo sbaraglio che tifa per i #Briganti. Non potrebbe essere diversamente se questi nuovi #Lanzichenecchi arrivano, al cittadino, nello stesso modo con cui si porgevano gli uomini del #Passatore. Ricordato anche da Dante in un canto dell'Inferno. 
Cristo non si è fermato solo a Eboli, come raccontava Carlo Levi.
Si è fermato e basta.
Per sempre.
G.R.



domenica 17 giugno 2018

Il cambiamento a 5 Stelle

Il cambiamento a 5 Stelle.
Le battaglie, le rivoluzioni sembrano mirare ad un certo risultato, ma quello vero, è sempre in qualche modo diverso.
Con le sue idee rivoluzionarie, della cui potenza il Grillo non sempre fu consapevole, il M 5 Stelle - più dell'alleato #Salvini - si ritroverà immerso in una eterna discussione sulla diversità - morale - tra i suoi iscritti e gli altri.
Siamo davvero tutti uguali - e quindi ladri - se l'occasione ce lo permette?
Gli uomini si affaticano, combattono e muoiono; si sforzano incessantemente per conquistare mete che non vengono mai raggiunte o, se anche lo sono, vengono presto abbandonate dalla marcia della Storia.
Se il buongiorno si vede dal mattino, questa nuova alba ci appare più grigia e oscura. Tornerà a fare capolino il sole?
G.R.


venerdì 15 giugno 2018

Un oceano di silenzio...

Un Oceano di silenzio...
" Le masse non hanno mai conosciuto la sete della verità. Hanno bisogno di illusioni e a queste non possono rinunciare. L’irreale ha costantemente in esse la precedenza sul reale, soggiacciono all'influsso di ciò che non è vero quasi altrettanto che a quello di ciò che è vero. Hanno l’evidente tendenza a non fare alcuna distinzione tra i due."
(Sigmund Freud)
@
Cosa aggiungere? Con 7,5 miliardi di Utenti, la Terra è preda dei più smaliziati predoni di sempre. Alle masse, le televisioni, raccontano quello che fa comodo ai loro padroni. - Il famigerato " l'ha detto la tele " è un male universale. In tempi di globalizzazione forzata, significa che ogni Verità viene camuffata ad uso e consumo di terzi opportunisti. Lo fanno le dittature da sempre e, da molti anni, anche le plutocrazie. 
- Non è possibile dire a tutti come stanno veramente le cose, mi diceva un collega della Sicurezza Internazionale. Certe cose devono restare segrete. Ne convengo; conosco bene le masse, il loro modo di pensare. Di quelle Verità non saprebbero che farsene. - Possono, una coppia di canguri, partire dall'Australia, salire sull'Arca di Noè ( uomo di 800 anni ) per salvarsi dall'estinzione? Come hanno fatto? Con quale mezzo sono arrivati?
Il Creatore del mondo non poteva non sapere dell'esistenza delle Americhe; della Nuova Zelanda e dell'Australia. In nessun libro dei Vangeli, e in nessuna Bibbia, è riportato qualcosa che lascia immaginare tale conoscenza. Eppure, le Religioni, i loro libri Sacri, si rivolgono al mondo intero.
 O quello conosciuto da tutti?
Nemmeno i Romani, con il loro grande impero, avevano mai pensato di traversare l'Oceano. Per loro, oltre, non c'era nulla.
Se qualcuno rivelasse verità scientifiche comprovate, pensate che le masse crederebbero a queste rivelazioni? Opporrebbero, con il consenso interessato degli addetti ai culti, una marea di argomenti fantasiosi. Paradiso, Inferno, Purgatorio?  Nei miliardi di anni la Terra si è evoluta sino a diventare ospitale per gli umanoidi. Mentre, altre specie, si sono estinte. C'è da pensare che accadrà lo stesso di noi. Non sappiamo quando, ma la Terra sopravviverà anche all'uomo.
@
In Congo, circa Cento anni fa, un bambino di 7 anni venne impiccato dai belgi perché il padre non aveva prodotto abbastanza frumento. Altri 20 milioni di congolesi furono barbaramente uccisi dal famigerato re del Belgio che oggi ospita la capitale d'Europa. Gli eredi di quella gente, oggi, vengono in Europa per sfamarsi, scappare dalla fame e dalle malattie. Non sono accettati. E, se lo sono, diventano un problema per la sopravvivenza stessa dei popoli ospitanti.
Rubare, depredare e scappare.
L'uomo lo ha sempre fatto. In tutte le epoche.
@
Le soluzioni, a tutto questo, ci sarebbero. Ma, prima di ogni altra decisione collegiale, ci dovremmo privare di egoismi e pregiudizi.
Come dire: pura e semplice Utopia.
@
I CEO, e le Elites, oggi padroni della situazione, si sono radunati in un Club esclusivo. Fuori da ogni contesto.
Da questa gentaglia, avida e senza scrupoli, non arriverà mai niente di buono.
Lo sanno i governi, i dittatori, le Polizie di tutto il mondo. Lo sanno le Chiese che fanno a gara per contendersi i fedeli ( clientes ). Lo sa anche l'uomo della strada; pur nella sua idiozia congenita e nella sua arrogante ignoranza.
@
La ricetta, per sopravvivere, sta tutta nella filosofia più spicciola: Tiremm' Innanz'. Chiudendo gli occhi, le orecchie e tappandoci il naso.
Per non sentire quella puzza di Marcio che ci opprime dalla nascita alla morte.
Chi voleva fare della Terra un Paradiso, ha prodotto carneficine di cui la Storia tace. Ci sarà sempre qualcuno che tenterà, a modo suo, di fare la stessa cosa.
Eliminare gli indigesti, i diversi, i pensanti e, magari, anche una fetta di loro accoliti. Per avere l'esclusiva sulle risorse e sulle ricchezze che, per quanto effimere, sono l'unico scopo di vita di milioni di esseri umani.
@
Godetevi quel poco o quel tanto di vita possibile; in ogni modo.
In modo da poter dire, all'atto finale: io, i miei giorni li ho vissuti.
Peppe Ricciutelli
15 giugno 2018.


#Politicantes

#Politicantes.
Si nota, da subito, che i #politicantes si estraniano dalla realtà in cui viviamo e prendono provvedimenti #populisti che nulla andranno a risolvere. Se non creare bacini di puro #assistenzialismo.
La gara, a chi può fare peggio, è già iniziata con il Decreto Legge sulla #dignità.
Basta guardare quello che accade sulle strade, nei negozi, nei punti vendita Sisal ecc.  - A nessuno viene in mente di dover lavorare, fare sacrifici, per guadagnarsi il pane quotidiano. A un Bar di periferia, che cerca un assistente, si presentano persone che vogliono solo uno stipendio: senza fare nulla.
Lavorano un giorno, vedono di cosa si tratta, e spariscono. Meglio andare a fare gli accattoni di Stato. Voglia di lavorare: Zero.
Come quelli, e sono milioni, che si sono fatti assegnare, con raccomandazioni e truffe, pensioni non dovute, vitalizi e quanto altro. L'Italia è la Patria delle pensioni ( finte ) di invalidità. Finti ciechi, finti storpi, finti morti, e morti davvero che prendono la pensione da oltre 50 anni. I politicantes, e i Sindacati, li hanno foraggiati in cambio del voto o della tessera.
Questo è il Paese dei Furbastri; dei figli di un Sistema corrotto e immondo.
Giggino Di Maio non ci ha capito una beata mazza. Pensa solo a raccogliere voti in un bacino di utenza sterminato: i furbastri, gli Ignavi, i parassiti.
G.R.


giovedì 14 giugno 2018

POST

Avete vinto voi ma almeno non potrete considerarmi vostro complice.

Non disperatevi, il peggio deve ancora venire.

Non disperatevi, il peggio deve ancora venire.
- Coraggio, resistete alla disperazione. Avrete letto, sui giornali, degli arresti a raffica sullo Stadio di Roma. Sono coinvolti tutti; dalla Lega di Salvini, al M 5 Stelle, il cui inviato speciale, certo #Lanzalone, è stato messo ai ferri.
Era l'uomo della Provvidenza inviato da Beppe Grillo ( personalmente ) per dare una mano ai suoi giovanotti. Intimo anche del #Casaleggio milanese.
La riflessione è questa: allora sono tutti uguali? Rubano tutti? In un certo modo sicuramente si: l'occasione fa l'uomo ladro.
Nel 2012, dopo un certo numero di riunioni, scrissi una lettera al Capo dei Capi: - Caro Beppe, se vedessi i volti, e le persone, di chi ti vota, chiuderesti il Movimento all'istante. Nessuna risposta.
A Roma, con la Raggi, si è toccato il fondo. Una #donnetta di Siloniana memoria che pretende di gestire un covo di Lupi insaziabili. Un covo di veri Lazzaroni.
Le nomine, fatte a cazzo di cane, da Giggino, dimostra che siamo veramente Italians. Altro che meriti e professionalità. Si nominano i #fedelissimi; cioè chi ti lecca il buco del culo meglio di altri. Tra inquisiti della Lega, soldi incassati e spariti, nomine a cazzo di elefante, il Nuovo che Avanza somiglia, stranamente, al Vecchio che si rinnova.
Resta il Salvini leader della parola. Da cui, quasi tutti, aspettiamo i fatti.
Anche la restituzione, da Più Voci, dei 250.000 euro incassati dal costruttore Parnasi.
Non disperatevi; Resistete alla disperazione.
Il peggio arriverà a breve. E sarà finita.
G.R.