mercoledì 10 aprile 2019

Chi sono?

#Chi sono?
- Sono uno di quei giovani proletari degli anni settanta che sono riusciti
a " prendere l'ascensore sociale " in un'Italia ancora contadina.
Da figlio di #panettiere a Manager e Rappresentante delle più grandi case europee del settore elettrico ed elettronico.
Superando le mille difficoltà che il Sistema moltiplicava per gli
#Homines #Novi non conformi al modello vigente.
Da anni, spesso, ho lanciato un grido di dolore per quanto costretto a vedere.
Come se la vita mi volesse rinfacciare di aver preso quell'ascensore e di aver camminato troppo. Matrigna e mai Madre fu con me il destino.
E se un debito lo devo proprio pagare, sono felice di subirlo io piuttosto che le persone a cui ho dedicato la mia esistenza.
Vieni pure Vita di merda: ti sto aspettando, non ho paura e, soprattutto,
Vaffanculo.
G.R.